05 Ott 2015

Il bus è su WhatsApp. Esempi virtuosi e qualità della vita. Quando la città è davvero smart.

Il bus è su WhatsApp. – Esempi virtuosi e qualità della vita. Quando la città è davvero smart.

Il caso di Brescia e della società di trasporti “Brescia Mobilità”.

Inaugurato il 18 marzo del 2014 il servizio di messaggistica istantanea WhatsApp, andava ad integrarsi con i canali social esistenti quali Facebook e Twitter del Gruppo Brescia Mobilità e Metro Brescia. Un’impresa pubblica che comprende l’importanza e l’utilizzo dei social network, per creare un canale di comunicazione diretto ed efficace con gli utenti.

L’azienda, di proprietà comunale, ha attivato così un servizio di customer care con un app utilizzata praticamente da tutti i possessori di uno smartphone e quindi davvero in grado di abbracciare un pubblico trasversale.

A distanza di più di un anno l’esperimento non è più tale, ma una realtà di fatto che i cittadini bresciani utilizzano all’ordine del giorno per chiedere informazioni su orari, ritardi e qualsiasi altro tipo di richieste o segnalazione riguardanti il sistema di trasporti locale che comprende metro, autobus, bike sharing e parcheggi.

A gestire questo servizio c’è un team di cinque persone, che hanno un’età media di 23 anni e garantiscono la risposta entro due minuti al massimo. Oltre alle competenze tecniche, alla velocità nel fornire le informazioni, questi ragazzi sanno interpretare “il tono della comunicazione” del loro interlocutore, che può essere caratterizzato da una scrittura formale magari ad opera di una persona adulta o più giovane in cui le emoticon la fanno da padrone nella conversazione, ai quali il team risponde con altrettanti cuoricini e sorrisini.

Il prossimo step, sarà all’insegna della personalizzazione e della condivisione e creazione di contenuti grazie al sostegno della “community”

Se infatti il cittadino utilizza spesso una linea, l’idea è quella di creare una piattaforma che indichi quali sono, ad esempio, i ristoranti e i negozi presenti su quel tragitto. A segnalare e ad integrare le informazioni legate ai punti vendita sarà la stessa “community” presente sulla piattaforma di prossima creazione.

 

Sei un’impresa, pubblica o privata, che desidera sviluppare un’applicazione personalizzata? Vuoi attivare un piano di comunicazione o una campagna promozionale sui social network?

Se hai risposto si anche ad una sola di queste domande, contattaci!